Come cambiare ammortizzatori posteriori dell'auto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Chiunque possegga un'auto sa che essa deve essere sottoposta a periodiche manutenzioni sia per usura componenti, sia per motivi di sicurezza, nonché per mantenere sempre alte le prestazioni. In particolare, gli ammortizzatori sono tra i componenti più importanti di un'auto, dato che, non solo permettono ai passeggeri di viaggiare con maggiore comodità, ma consentono di tenere il veicolo in carreggiata su terreni accidentati.
Vediamo ora come cambiare gli ammortizzatori posteriori dell'auto.
Premetto, che ogni auto è comunque a sé stante, quindi la guida sarà un po' generica.

27

Occorrente

  • 2 cric
  • 1 cavalletto professionale
37

Smontare gli ammortizzatori

Per prima cosa, utilizzando un cric o un cavalletto professionale e alzate con la massima cura ed attenzione la parte posteriore destra dell'auto e rimuovete la ruota. Dotatevi, poi, di un altro cric e comprimete la molla grande vicino all'ammortizzatore. Dopodiché, svitate le viti dell'ammortizzatore, prima quella in alto e poi quella in basso. A questo punto, vi sarà possibile estrarre l'ammortizzatore. Prendete ora l'ammortizzatore nuovo che, ovviamente, avrete acquistato in un negozio specializzato e montatelo.

47

Rimontare gli ammortizzatori

Per quanto riguarda le viti, potete anche tranquillamente riutilizzare le stesse che aveva il vecchio ammortizzatore, dopo aver ripulito accuratamente la filettatura. Nel caso in cui siano rovinate, sarà necessario sostituirle acquistandole, se non erano in dotazione con gli ammortizzatori, sempre in un negozio specializzato.. Pulite anche i fori delle viti e in seguito rimontare l'ammortizzatore. Comprimendo l'ammortizzatore nuovo, reinseritelo nella posizione e avvitate sia la vite in basso che quella superiore, stringendole alla perfezione. Togliete quindi il cric da sotto la molla, rimontate correttamente la ruota, togliete anche l'altro cric che sorregge l'auto e ripetete lo stesso procedimento sull'altro ammortizzatore posteriore.
Sarà consigliabile effettuare, comunque, un giro di prova sull'auto per testare il funzionamento degli ammortizzatori.

Continua la lettura
57

Conclusioni

Cambiare gli ammortizzatori da soli può sicuramente farvi risparmiare molto denaro, che altrimenti si spenderebbe per la manodopera di un professionista e, che a volte, può risultare molto cara. Potreste comunque farvi aiutare in questa operazione da un amico o un conoscente con una fortissima passione e, magari, anche esperienza nel settore del mondo della meccanica e di quello delle auto, in modo anche di passare uno splendido pomeriggio assieme. Tuttavia quello che è veramente certo è che eseguire delle manutenzioni sulla propria auto può dare a chi ama il mondo delle quattro ruote delle grandissime soddisfazioni e positive emozioni.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Manutenzione

Come cambiare gli ammortizzatori della Fiat Panda

Gli ammortizzatori sono uno di componenti più importanti dell'auto. Lo scopo principale degli ammortizzatori è quello di attutire le sconnessioni del manto stradale. Un buon funzionamento rende più confortevoli gli spostamenti e si riesce a tenere...
Manutenzione

Come cambiare gli ammortizzatori della Renault Clio

Gli ammortizzatori in un auto sono molto importanti e quando risultano usurati consumati è necessario provvedere alla loro sostituzione, in quanto possono influire molto sulla stabilità dell'auto. Eseguire periodicamente la manutenzione è fondamentale...
Manutenzione

Come cambiare gli ammortizzatori della Skoda Octavia

Saper imparare come poter cambiare gli ammortizzatori della propria auto, è molto utile ed anche del tutto comodo. Nello specifico in questo articolo cercheremo d'imparare come cambiare gli ammortizzatori della propria Skoda Octavia, un'auto che non...
Manutenzione

Come cambiare gli ammortizzatori della Nissan Micra

La Nissan, è una tra le case automobilistiche più famose in Giappone. I modelli delle sue auto, fin dall'inizio si ispiravano principalmente ai fuori strada. Ma il vero boom della Nissan avvenne negli anni '80 con il lancio del modello Nissan Micra....
Manutenzione

Come cambiare gli ammortizzatori della Polo

Cambiare gli ammortizzatori ad una vettura (nel nostro caso una Polo) non è una operazione complicata ma per fare ciò bisogna disporre delle giuste attrezzature ed avere un po' di conoscenza di meccanica altrimenti è consigliabile recarsi in una officina....
Manutenzione

Come cambiare gli ammortizzatori della Renault Megane

Gli ammortizzatori sono di vitale importanza per la funzionalità della vostra auto. Purtroppo, questi elementi si usurano e prima o poi devono essere sostituiti. Se vi rivolgete ad un meccanico, questo lavoro normalmente vi costerà una centinaia di...
Manutenzione

Come cambiare gli ammortizzatori della Ford Focus

Guidare una macchina è divertente e bello, ma meno bello è avere a che fare con la manutenzione della vettura. Difatti l'uso prolungato causa l'usura di molte parti, sia del motore che di altri componenti, come gli ammortizzatori, che sono frequentemente...
Manutenzione

Come cambiare gli ammortizzatori della Megane

Gli ammortizzatori dei veicoli, smorzano o frenano le vibrazioni che le molle di sospensione possono creare; il veicolo viaggia su varie superfici stradali dunque, gli ammortizzatori mantengono le gomme sulla strada mantenendo le molle dal rimbalzare...