Come funziona la precedenza nelle rotatorie

Tramite: O2O 10/11/2018
Difficoltà: media
18

Introduzione

Quando ci si deve patentare, si studia tutto il codice della strada: i cartelli di pericolo, gli stop, i divieti di transito ecc. Tra gli argomenti che molti trovano più ostici ci sono le precedenze. Non si tratta di regole così difficili, quanto piuttosto del capirne la logica. In particolare, poi, la precedenza nelle rotatorie può far sì che, nel momento in cui si ritrova a doverle affrontare alla guida, si possa andare nel panico, cosa altamente sconsigliata quanto si è al volante. Ecco, allora, una pratica spiegazione di come funziona questa semplice quanto temuta, specialmente ai test, precedenza. La regola del dare sempre la precedenza a tutti o di non darla mai a nessuno, infatti, dovrà essere radicalmente scardinata dalle vostre abitudini. La precedenza, quando occorre, bisogna saperla dare quanto prendersela, affinché la circolazione stradale risulti scorrevole e non causi incidenti.

28

Occorrente

  • Manuale di teoria di guida
38

La rotatoria italiana

Bisogna prima di tutto distinguere la rotatoria italiana da quella europea. Nel primo caso, infatti, non sono previsti segnali di alcun tipo per chi deve passare per primo, nel momento in cui ci si trova ad una rotatoria. In questo caso, infatti, prevale il buon senso e la civiltà della persona che rallenterà, o, addirittura, si fermerà per dare la precedenza. Ci si atterrà alla regola tradizionale del "dare la precedenza a chi viene da destra".

48

La rotatoria europea

Le rotatorie europee, invece, sono più complete e particolareggiate, tanto da non lasciare spazio a dubbi. Esse, infatti, sono segnalate dal cartello di rotatoria e da un altro tipico segnale che indica di dover dare precedenza. In questo caso, quindi, vige la cosiddetta "regola della rotonda", ossia bisognerà dare la precedenza a chi vi si è già immesso impegnando la rotatoria stessa. Si dovrà, dunque, aspettare che la rotatoria sia libera per poterla impegnare e fermarsi, invece, per far passare chi già si trova al suo interno.

Continua la lettura
58

Gli indicatori segnaletici

Rispettare il Codice della strada e, soprattutto, fare esperienza direttamente alla guida fanno sì che rischi e pericoli di incidenti si riducano drasticamente. In particolar modo, per quanto riguarda le rotatorie, il Ministero nel 2011 ha decretato che l'automobilista che si immette in una rotatoria dovrà segnalarla con l'accensione della freccia a sinistra e fare lo stesso all'uscita, accendendo però la freccia a destra. Ma al di sopra di tutte queste regole c'è, come già detto, l'esperienza del guidatore che dovrà intuitivamente riuscire a capire soprattutto dove posizionarsi, una volta entrato in una rotatoria.

68

Gli approfondimenti ministeriali

A venire in soccorso a tutti gli automobilisti, una circolare del Ministero dei trasporti del 2017 ha apportato delle modifiche agli approfondimenti necessari per conseguire la patente di guida, che riguardano proprio tutte le misure da adottare per percorrere nel modo giusto una rotatoria. Essa viene considerata un'intersezione e le varie uscite come delle svolte. L'automobilista, quindi, deve moderare la velocità, controllare sempre il comportamento degli altri guidatori e dare la precedenza laddove fosse necessaria. In particolare, se in una rotatoria vi è una sola corsia, il conducente sarà tenuto a immettersi mantenendo la destra e dovrà accendere la freccia destra nel caso voglia imboccare la prima uscita sulla destra. Nel caso di rotatorie a due o più corsie, invece, l'automobilista che volesse proseguire diritto, in assenza di traffico, dovrà mantenere la destra ed accendere la freccia con largo anticipo rispetto all'uscita prescelta. Se, infine, il guidatore volesse uscire sul lato sinistro e svoltare in quella direzione, dovrà portarsi lentamente sul lato sinistro ed accendere l'indicatore relativo. In caso di intenso traffico, si manterrà la destra e, laddove possibile, si potrà svoltare a sinistra. Teoricamente può apparire tutto molto difficile da memorizzare ma, all'atto pratico e una volta compreso il meccanismo logico, la precedenza nelle rotatorie risulterà davvero molto semplice. Il buon senso, l'esperienza e la buona educazione aiuteranno non poco il guidatore a districarsi tra le vie, anche alle sempre più numerose rotonde.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Anche a chi è ormai già patentato potrebbe tornare molto utile consultare un testo di teoria di guida, visto che alcune regole possono essere cambiate rispetto al passato. Persino interi argomenti completamente nuovi sono stati introdotti nei nuovi manuali.
  • Esercitarsi con delle simulazioni online di precedenze e rotatorie potrebbe aiutare a comprendere la logica alla base oltre che a far memorizzare alcuni casi tipici in cui ci si potrebbe trovare dal vivo. Sapere, quindi, riconoscere la situazione ed applicare la giusta regola imparata potrà facilitare molto le cose
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Patente

Patente: i segnali di precedenza

Chi sta per conseguire la patente di guida, o chi già l'ha conseguita, lo sa bene quanto sia importante la conoscenza dei segnali stradali. Saperli riconoscere e interpretare il senso è fondamentale per la propria sicurezza e per quella di tutti gli...
Patente

Patente: norme di precedenza

Prendere la patente ed imparare a guidare non è un gioco da ragazzi e richiede molto studio e responsabilità. Conoscere la teoria e sapere come comportarsi alla guida di una vettura è necessario sia per la nostra sicurezza sia per chi ci sta attorno....
Patente

Codice della strada: regole di precedenza

Le regole relative alla precedenza stradale vengono studiate durante i corsi di autoscuola, ma non sempre sono chiare oppure spiegate con dovizia. In questa breve guida, pertanto, riporteremo le principali regole secondo il codice della strada, illustrandole...
Patente

Come funziona il semaforo di onda verde

In questi ultimi anni si sente sempre più spesso parlare del cosiddetto "semaforo di onda verde", un sistema che è destinato, in pochi anni, a rivoluzionare la viabilità e il traffico cittadino, soprattutto in prossimità di centri urbani di dimesioni...
Patente

Come comportarsi in una rotatoria

Chi guida una qualsiasi vettura generalmente dovrebbe conoscere molto bene il codice della strada in maniera tale da poter assicurare la massima sicurezza a tutti i guidatori. Tuttavia ci sono moltissime persone che al giorno d'oggi ancora non sanno bene...
Patente

Patente: i segnali di prescrizione

La segnaletica stradale è il linguaggio con cui l'amministratore della strada comunica agli utenti le regole di circolazione: divieti, pericoli, indicazioni ed informazioni utili. Tali segnali sono generalmente uguali in qualsiasi paese ci troviamo,...
Patente

I principali segnali di pericolo

Per la sicurezza nostra e di chi ci circonda, il codice della strada ha previsto vari segnali stradali che si dividono in: segnali d'obbligo, di divieto, di precedenza, di precedenza negli incroci, di indicazione e di divieto. Quest'ultimi sono a forma...
Patente

Regole sugli incroci in macchina

Sei appena entrato nell'età matura e hai deciso di prendere la patente di guida ma sei ancora del tutto inesperto e non hai idea di come funzionino le norme di precedenza. In realtà, questo scoglio non è del tutto insuperabile, anche se ti sembra così...