Come restaurare una Fiat 127

Tramite: O2O 10/10/2018
Difficoltà: difficile
111

Introduzione

Sono iniziati gli anni settanta, il divario con il decennio precedente e netto e i tempi consapevolmente stanno cambiando, mutano gli usi e i costumi e la società è fautrice di questa nuova strada. Stiamo per addentrarci negli anni del post boom economico e stiamo per rallentare a causa di una storica e fragorosa crisi energetica. C?è aria di cambiamenti, nella musica, nei pensieri, nella motorizzazione. La Fiat sta conoscendo uno dei periodi più floridi dell?azienda ma sa che deve illuminare le strade con un nuovo prodotto tecnologico che si scrolli di dosso la formula studiata e consacrata del ?tutto dietro?: vettura a trazione posteriore, immettendo sul mercato una city car a ?tutto avanti? trazione anteriore. E? il 1971, dalle mani di Pio Manzù fluttuano linee innovative, gradevoli, suggestive: nasce come erede della ?850? la nuova Fiat 127 tutta sale e pepe che brilla, sconcerta e stupisce con il suo motore 903 da 47 cavalli. Oggi, a distanza di 40 anni, soffocati dalle più blasonate tecnologie di supporto guida e confort alle più meritevoli misure in ambito sicurezza dell'abitacolo è possibile far rivivere quel mito che è stato fiore all?occhiello dello storico marchio. Se volete restaurare la vostra Fiat 127 non dovete far altro che continuare nella lettura di questa guida, in cui troverete tutte le informazioni su come fare a rimettere a nuovo il vostro gioiellino.
Sarebbe consigliato rivolgersi ad un restauratore per un lavoro a regola d'arte, ma se le disponibilità economiche sono scarse ed il desiderio di restaurarla è forte, possiamo procedere in autonomia, anche se il percorso sarà lungo e tortuoso. Vediamo dunque come fare.

211

Occorrente

  • Vernici spray
  • Guanti
  • Maschera protettrice
  • Smerigliotrice
  • Luciatrice
  • Giravite
  • Chiavi inglesi
  • Giornali o plastiche
311

Conosciamo i vari tipi di restauro

E? importante capire di che tipo di restauro volete parlare. Se uno di tipo conservativo, cioè che preservi, conservi e mantenga intatte le linee, i materiali, le gomme, gli interni, i cerchioni come la casa produttrice li aveva pensati 40 anni fa o se volete dare il tocco del XX secolo a tutto l'uotline della vostra auto perdendo indubbiamente un po? della storica linea e classe modificando gomme, cerchioni, assetti, interni e quant?altro è possibile e accessibile variare all?interno della monovolume. Per ragioni storiche e di cuore italiano legato agli anni 70 la guida vi proporrà soluzioni contenitive che mantengono intatta la linea originale. La vernice: soggetta a 40 anni di usura da parte degli agenti atmosferici sarà il vostro primo pensiero, esistono diverse soluzioni: potete passare attraverso un restauro professionale da parte di personale specializzato, in un?officina che provvederà con strumenti di ultima generazione e camere asettiche a riverniciare tutta la carrozzeria, ovviamente con un corrispettivo oneroso in denaro, oppure con un più blasonato fai da te, costituito da vernice spray, primer fissativi, teloni facilmente reperibili nei negozi specializzati con tanto di sudore e fatica ma dal sicuro appagamento e soddisfazione personale.
Esiste anche il restauro totale, eseguibile solo presso officine specializzate. Questo restauro infatti, prevede di smontare l'auto pezzo per pezzo, vite per vite per poter rinnovare ogni componente per conto suo, per poi rimontare il tutto. Inutile dire che è un'operazione costosissima.

411

Smerigliamo e verniciamo la carrozzeria

Le fasi della sverniciatura passano attraverso l?utilizzo di una smerigliatrice con dischi abrasivi per vernici che andrà a riportare a crudo la lamiera originale dell?auto, operazione che deve essere fatta all?aperto con l?utilizzo di idoneo materiale protettivo per salvaguardare la salute personale e le principali via aeree dalle possibili esalazioni tossiche. A lavoro ultimato andrà lavata, asciugata e riposta in un luogo protetto ma sempre ben arieggiato per evitare il deposito sulla superficie di pulviscolo e polvere. Le fasi successive vedono l?utilizzo di primer fissativi per assicurare una presa sicura ed efficace nel tempo da parte della vernice e la verniciatura finale, operazione da effettuare con precisione chirurgica mantenendo costante la vaporizzazione delle bombolette ad una distanza dalla superficie di 30 cm. Effettuate nel colore prescelto, una o più passate fino a quando il risultato non sarà soddisfacente. Ricordatevi di proteggere con teloni di plastica le parti dell?auto che non volete vengono a contatto con la vernice quali: gomme, cerchioni, finestrini, specchietti e vetri. Proteggeteli con nastro adesivo e fissate il nastro sui bordi, più preciso sarà il lavoro di preparazione più il risultato finale sarà soddisfacente. Se avete la possibilità di sopraelevare la vostra 127 vi consiglio di smontare completamente tutte le parti che non necessitano della verniciatura. Il colore sarà più compatto e le finiture di pregio anche nelle piccole inserzioni della monovolume.

Continua la lettura
511

Sostituiamo i pezzi vecchi o rotti

Su internet se avete necessità di una sommaria o parziale sostituzione di alcuni componenti potete trovare parabrezza usati, specchietti, fanali, luci, guarnizioni e tutto quello di cui avete bisogno per portare a nuovo la vostra auto. In rete si possono fare davvero buoni affari e risparmiare diversi euro che potrebbero tornare utili se nel restauro dovete mettere mano anche al motore. Qui di seguito potete trovare un elenco già selezionato e verificato di aziende che possono fare al caso vostro: Cliccate qui per un approfondimento ed eventualmente l?acquisto on line. Sono presenti una vasta gamma di accessori a prezzi ottimi e in qualità OEM (Original equipment manufacturer). Terminata la verniciatura e rimossi tutti i teloni protettivi e il nastro adesivo procedete alla lucidatura della vostra monovolume, potete utilizzare la smerigliatrice con montati dei dischi da lucidatura o affittare e comperare una lucidatrice con dischi di qualità e prodotti ad hoc per un risultato a dir poco professionale. Montate e sistemate eventuali pezzi di ricambio ordinati sui siti sopra consigliati. Anche per i sedili è consigliabile rivolgersi alla rete dove potete trovare, se i vostri sono inutilizzabili e inagibili, prodotti nuovi e usati a ottimi prezzi, Cliccate qui per un esempio. Non meno importante, se volete anche le fodere per proteggere i nuovi sedili, è possibile acquistarli on line Cliccando qui. Se volete preservare i vostri sedili e farli semplicemente rifoderare, ci sono ditte che con una operazione di termo pressione le sfoderano e le rifoderano come nuove. Gli originali venivano cuciti a mano ma il costo per recepire un lavoro artigianale cosi oculato è ingente; a voi la scelta. La spesa per rifoderare utilizzando il metodo della termo pressione si aggira intorno alle 100 euro. Ricordatevi di non buttare via le vecchie fodere, potrebbero servire alla Ditta per rilevare perfettamente le misure in caso non riuscissero a reperire il modello originale.

611

Occupiamoci di gomme e cerchioni

Infine le gomme e i cerchioni: come per gli accessori anche per le gomme e i cerchioni la rete è il vostro mercatino dell?usato sicuro, è possibile scegliere tra una vastità sconcertante di soluzioni innovative, di design, tecnologiche oppure legate alla tradizione che mantengo tutto il sapore dell?originalità degli anni 70. Un esempio lo trovate Cliccando qui dove potete scegliere e acquistare prodotti originali. È possibile trovare cerchioni originali, Cliccando qui.
Se volete acquistare un prodotto nuovo il vostro gommista di fiducia saprà indicarvi la strada più veloce ed eventualmente più economica, o essere lui stesso l?artefice del vostro ordine. Se non avete intenzione di acquistare un prodotto nuovo ma volete restaurare da voi le vostre 4 ruote, in questa guida troverete tutte le indicazione su come riportare a uno stato di lucidatura brillante il vostro cerchione. Il processo è simile sia che si tratta di un cerchione in lega o in ferra. Basterà con una smerigliatrice passare della carta vetrata da 1000 inumidita con acqua per ridurre e alleggerire l?effetto abrasivo su tutto il cerchione, lavarlo e asciugarlo con un panno ed eventualmente ripetere l?operazione se il risultato non è soddisfacente. Dopo aver protetto la gomma con del nastro adesivo, verniciate il cerchione con della vernice metallizzata argentata (prodotti ad hoc da comprare in negozi specializzati) passando diverse mani leggere affinché il colore sia compatto e senza colature. Lasciate asciugare e rimontate le gomme.
Tutto il processo di restauro richiede pazienza, tempo, e dimestichezza nel fai da te, conoscenze meccaniche e passione per non fermarsi al primo ostacolo. Su internet ci sono diversi forum dove appassionati postano foto, idee, impressioni e curiosità sulle auto, ragazzi che fanno della propria monovolume una ragione di vita e dove è facile recepire idee, soluzioni e consigli. Per un approfondimento vi consiglio di iscrivervi a questo forum.

711

Occupiamoci degli interni

Ovviamente anche gli interni andranno restaurati, quindi partiamo dai sedili che se sono in buone condizioni andranno semplicemente lavati con un vaporetto. Spesso le fodere, possono essere rimosse e lavate in lavatrice, questo facilita le operazioni
Stesso discorso per i tappetini, che se sono in buone condizioni possono essere lavati, altrimenti bisognerà procurarsi 4 di ricambio, rigorosamente originali. Occhio anche al tetto della vettura, infatti la fragile tela sarà sicuramente da sostituire perché danneggiata, se miracolosamente è intatta dopo 40 anni, questa andrà lavata ma prestando la massima delicatezza.
Parti come lo sterzo, la leva del cambio e del freno a mano, se rovinati vanno cambiati, sempre con pezzi originali.Per quanto riguarda la tappezzeria del pavimento, questa pure dovrà essere ripulita, ed in caso di danni è da sostituire, oppure montare una nuova tappezzeria sopra quella vecchia. Bisogna anche ricordare di sostituire il filtro abitacolo che di sicuro sarà vecchio e non più idoneo ad assolvere il suo compito. Infine, dobbiamo igienizare tutto il condotto d'areazione, avvalendoci di uno spray igienizante, reperibile in un negozio di ricambi auto e da usare secondo le indicazioni riportate sulla confezione.

811

Controlliamo le parti meccaniche

Le parti meccaniche sono sicuramente la parte che necessità più attenzione, quindi iniziamo con una ispezione generale di componenti chiave come cinghie, candele, batteria, per poi passare ad un controllo dei livelli dei liquidi e dell'olio, quest'ultimo conviene sostituirlo dopo il restauro, così come il filtro olio ed il filtro aria, che sicuramente saranno praticamente inutilizzabili.
Controlliamo anche l'impianto di scarico, poiché la marmitta, nella sua parte finale, tende a curarsi o danneggiarsi dopo quarant'anni, in questo caso va sostituita.
Particolare riguardo anche all' impianto frenate, lo stato dei dischi deve essere perfetto e le pastiglie dovranno essere sostituite. Anche l'olio dei freni andrà spurgato e sostituito con olio nuovo. Questa parte del veicolo è la più importante in termini di sicurezza su strada, sopratutto quando si parla di un veicolo storico. Il controllo poi deve passare sulle varie luci della vettura, partendo dai fanali per poi passare alle frecce, alle luci di posizione e luci freno. In caso qualcuna non funzioni va sostituita e quasi sicuramente, anche i fari andranno tutti lucidati e riportati a nuovo, per poter assolvere a pieno al loro compito.

911

Passeggiamo con la nuova 127 restaurata

Il processo di restauro è finalmente ultimato, ma prima di andare a passeggio con la nostra 127 ci sono degli accorgimenti da ricordare. Prima di tutto, per circolare su strade pubbliche è necessario che la vettura sia iscritta e tesserata ASI, cioè che sia segnata come auto storica. Da questa iscrizione possiamo trarre parecchi benefici come assicurazione a prezzi irrisori, esenzione dal pagamento bollo e quant'altro.
Bisogna anche ricordare che si tratta di un motore e di un veicolo molto antico, pertanto bisogna evitare di sforzarla, di tenere uno stile di guida aggressivo e quant'altro.

1011

Guarda il video

1111

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Iscrivetevi a Forum di appassioni d'auto per recepire informazioni, curiosità e consigli che vi torneranno utili nel restauro.
  • Lavora con calma, non avere fretta di finire
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Auto

le 10 migliori Fiat della storia

Nel 1899 a Torino nasce un marchio che farà la storia dell'industria automobilistica italiana, ossia la Fiat, essa poi è diventata un gruppo finanziaro molto importante nella nazione. Da qualche anno poi si è affiliato anche al marchio Lancia ed Alfa...
Auto

Storia della FIAT

La FIAT è da sempre uno dei fiori all'occhiello dell'industria italiana. Questa breve guida mira a offrire ai lettori una veloce panoramica sulle fasi salienti della vita del marchio torinese che spesso sono legate a doppio filo con la storia del nostro...
Auto

Caratteristiche delle nuova Fiat Panda

Il 13 ed il 14 giugno 2015, la Fiat ha presentato la nuova Fiat Panda K-Way. La piccola utilitaria soddisfa le esigenze di tutti. Economica ed ecologica, unisce ad un design accattivante alte prestazioni su strada. Dai bassi consumi, garantisce 5 propulsori...
Auto

Come personalizzare una Fiat 500

La Fiat 500, fin dalla sua nascita, non è mai stata una semplice un'automobile. Ha sempre rappresentato un periodo storico ed i suoi diversi modelli hanno avuto un enorme successo in qualsiasi modo siano stati presentati. Tra quella del 1957 e la versione...
Auto

Come sostituire il parabrezza della Fiat Idea

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter sostituire il parabrezza della Fiat Idea, nel migliore dei modi ed in maniera semplice e veloce. Se hai una Fiat Idea, può succedere con il tempo che il parabrezza di quest'ultima...
Auto

Come cambiare le casse della Fiat Punto

L'automobile "Fiat Punto" ha avuto numerosi problemi sin dal momento in cui venne lanciata sul mercato italiano (1993). Tanti suoi acquirenti hanno desiderato soprattutto modificare le casse dello stereo, in quanto non le consideravano adeguate per le...
Auto

Come sostituire la frizione alla Fiat Idea

Se sei in possesso di una Fiat Idea da un po' di tempo, può succedere che la frizione si usuri e che sia necessario sostituirla. Potrai farlo anche senza l'ausilio di un meccanico, risparmiando un po' di soldi, ma solo se sei un esperto in materia. In...
Auto

Come montare i sensori di parcheggio alla Fiat Stilo

In tempi come questi, è sempre più sentita l'esigenza di avere i sensori di parcheggio sulla propria automobile e la Fiat Stilo non fa alcuna eccezione. Si tratta di dispositivi che permettono di segnalarci, durante le manovre, se ti stai avvicinando...