Come restaurare una Lambretta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se ci capita di vedere in un vecchio casolare di campagna o in un'officina meccanica una Lambretta, ed intendiamo acquistarla per poi restaurarla, bisogna valutare alcuni importanti fattori. Infatti, un intervento del genere, richiede una scrupolosa ricerca dei pezzi di ricambio (difficili da trovare), nonchè manodopera abbastanza costosa, per cui all'atto dell'acquisto sono elementi da tener presente. In questa guida illustriamo come restaurare nel migliore dei modi una Lambretta.

25

La Lambretta è il primo scooter che ha fatto la sua comparsa in Italia nel dopoguerra, grazie all'azienda Innocenti che avendo il centro operativo nella zona di Lambrate (Milano), ne diede l'apposito nomignolo. Eravamo nell'anno 1947 quando fu prodotto il primo esemplare, ed oggi avere un mezzo simile, significa eleganza, originalità e raffinatezza. Naturalmente come tutti gli oggetti, in questo caso "pezzi da collezionismo", necessitano la manutenzione ed il restauro adeguato per preservarne lo charme ed il funzionamento.

35

Una Lambretta che si presenta davanti ai nostri occhi particolarmente danneggiata anche dal punto di vista estetico, può essere quindi restaurata partendo innanzitutto dal corpo motore. In questo caso, bisogna smontarlo dal telaio e iniziare con il controllo del cilindro che al 99% dato l'usura del tempo ed il consumo dovuto all'uso frequente, si presenta ovalizzato ed è quindi necessario rettificarlo. Quest'ultima ipotesi è ideale, nel caso risulti difficile reperirne uno nuovo ed originale. Sistemata la parte fondamentale del motore, possiamo poi dedicarci a tutto ciò che riguarda l'apparato freno e frizione, con la relativa sostituzione del disco (ferodi e tamburo) e dei cuscinetti per quanto riguarda il primo, mentre per il secondo va riparato o sostituito il cambio con il relativo olio. Per lo scarico dei gas, c'è da controllare ed eventualmente riparare il collettore di aspirazione con i relativi gommini, che sicuramente risultano danneggiati o ridotti ai minimi termini.

Continua la lettura
45

Quest'ultima ipotesi è ideale, nel caso risulti difficile reperirne uno nuovo ed originale. Sistemata la parte fondamentale del motore, possiamo poi dedicarci a tutto ciò che riguarda l'apparato freno e frizione, con la relativa sostituzione del disco (ferodi e tamburo) e dei cuscinetti per quanto riguarda il primo, mentre per il secondo va riparato o sostituito il cambio con il relativo olio. Per lo scarico dei gas, c'è da controllare ed eventualmente riparare il collettore di aspirazione con i relativi gommini, che sicuramente risultano danneggiati o ridotti ai minimi termini.

55

A questo punto avendo sistemato tutto ciò che riguarda l'apparato motore, l'intervento finale consiste nell'eliminare tutte le ammaccature, sverniciare l'intera carrozzeria e dopodichè provvedere alla nuova colorazione, al montaggio di fregi e modanature e alla sostituzione di tutti gli apparati di segnalazione come frecce, stop e fanale. La Lambretta adesso è di nuovo marciante, considerata uno stupendo pezzo da collezione, e pronta ad essere esibita con orgoglio ai vari motoraduni d'epoca, organizzati in ogni parte d'Italia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moto

5 differenze tra Vespa e Lambretta

Sia la Vespa, sia la Lambretta sono state due icone della produzione italiana di motocicli del dopoguerra: entrambe sono il risultato di produzioni di tipo artigianale che poi si sono evolute, per le ingenti richieste effettuate dai moto amatori di tutto...
Moto

Come restaurare una moto

Per restaurare una moto, in genere ci si riferisce sempre al proprio meccanico di fiducia. C'è però la possibilità di poterla restaurare da soli. È necessaria solo un po' di pazienza e attenzione. Con piccoli accorgimenti, il mezzo ritornerà fiammante....
Moto

Come restaurare una vespa d'epoca

Il ripristino di una vespa d'epoca coinvolgerà molte ore di smontaggio, ispezione e riparazione o sostituzione di componenti. Prodotti in milioni, gli scooter Vespa sono affidabili. Si tratta dei veicoli a basso costo che stanno diventando molto popolari...
Moto

Come restaurare una moto d'epoca

Se acquistiamo una moto d'epoca ed intendiamo restaurarla secondo i canoni originali, lo possiamo fare in almeno tre fasi. La prima prevede la sostituzione di tutte le parti meccaniche usurate, seguita poi dall'operazione di smerigliatura di quelle...
Moto

Gli scooter degli anni 60

Le motociclette hanno da sempre appassionato moltissime persone sin dall'inizio della loro diffusione. Negli anni '50 e '60, sono sicuramente aumentati i modelli in circolazione sul mercato, triplicando così la passione per gli scooter. Se siete curiosi...
Moto

I migliori scooter per la città

Per gli amanti dei motori e dei ciclomotori, ma anche per tutti coloro che preferiscono spostarsi in modo veloce e non avere problemi di parcheggio esistono in commercio diversi mezzi per la circolazione su strada. Risulta quindi molto importante conoscere...
Moto

5 moto storiche dell'Agusta

L'Agusta è un importante marchio italiano di motociclette che ha prodotto numerosi storici esemplari a due ruote, sia per il campo commerciale che per quello sportivo-agonistico. Ancora oggi alcune moto prodotte dall'azienda varesina vengono ricordate...
Moto

Come personalizzare il tuo casco

Indossare il casco è fondamentale in quanto molte volte può salvarci davvero la vita. Chi ama le moto e gli scooter dovremmo avere un casco omologato e con un'imbottitura a norma di legge. Non tutti però amano essere anonimi indossando un oggetto nero...