Piegare in moto: le tecniche giuste

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quella delle moto è una passione comune a tanti, proprio per questo sono in molti coloro che desiderano imparare, nel miglior modo possibile, le tecniche più efficaci che si possono adottare per rendere davvero emozionante ed efficace la guida su due ruote. Tra queste, le tecniche da utilizzare per eseguire delle curve con grandi angoli di piega con un motoveicolo, sono sicuramente ai primi posti.
Andiamo quindi a capire quali possono essere le tecniche giuste per iniziare a piegare come dei motociclisti professionisti!È necessario, prima di addentrarsi nella trattazione vera e proprio dell'argomento, premettere che per guidare una motocicletta è necessario utilizzare una tipologia di abbigliamento corretta, che protegga mani, gambe, testa e schiena, ed è consigliabile mettere in pratica i consigli che verranno dati, su una pista, possibilmente seguendo un corso di guida sicura o avvalendosi di un istruttore che possa accompagnarvi in questa esperienza eccezionale.

25

Come approcciarsi alla guida in curva

La giusta confidenza e la padronanza della moto, sono due caratteristiche necessarie per effettuare una buona piega, ma che è possibile acquisire con il tempo, in quanto è necessario imparare a conoscere la propria moto ed adattarsi alle reazioni che i freni, la ciclistica e le gomme hanno nei confronti del nostro stile di guida. È importante quindi, specialmente quando si è principianti, avere la pazienza di attendere che i risultati si manifestino in modo graduale, senza affrettare troppo i tempi e senza rischiare più del dovuto, per non incorrere in spiacevoli conseguenze. La piega, ovviamente, è una tipologia di manovra che si effettua esclusivamente quando è necessario entrare e percorrere una curva; più nello specifico, come già detto nella prefazione di questa guida, è una manovra su cui sarebbe consigliabile lavorare prevalentemente in pista, sia per evitare tutti i rischi connessi ai pericoli della strada (veicoli in contromano, ostacoli, tombini marciapiedi eccetera...), sia perché in pista si eseguono un numero limitato di curve ogni giro, quindi ripetendo sempre lo stesso tracciato è molto più semplice ottenere dei miglioramenti.Prima di iniziare a interpretare una serie di curve, è bene studiarne l'andamento e valutare come raccordarle per avere la massima scorrevolezza. Col tempo questa operazione potrà essere effettuata con naturalezza e disinvoltura, diventando un approccio quasi automatico, da utilizzare avvicinandosi ad ogni curva. È importante sottolineare come, almeno agli inizi, sia importante allenarsi, in quanto la traiettoria si imposta anche in funzione di come si vuole affrontare il tratto di strada che viene subito dopo la curva (valutando, ad esempio, se è presente un'altra curva o semplicemente un rettilineo); a questo proposito, è importante sottolineare come esistano delle traiettorie complesse in cui è importante sacrificare una parte del percorso per poter avere dei vantaggi nella parte successiva, per questo, se guidate in pista, fatevi dare alcune informazioni da piloti più esperti o da un istruttore di guida per scoprire i segreti di ogni tracciato.

35

Come posizionarsi sulla moto in curva

Durante le prime prove pratiche, è bene mantenere (specialmente in quando si è in piega) l'acceleratore con un'apertura costante. Si evitano, in questo modo, nel caso in cui il motore abbia un basso numero di giri, strattoni strani ed improvvisi che possono far perdere il controllo del mezzo e si favorisce una fluidità nella percorrenza della curva.
Per eseguire una buona piega esistono alcuni atteggiamenti che occorre seguire scrupolosamente, in quanto la guida di una moto dipende molto dalla distribuzione dei pesi e dal baricentro del sistema costituito da moto pilota.
Fondamentale tutto dipende dalla postura che si assume quando si è in sella durante una curva: il bacino deve essere spostato verso l'interno della curva stessa. Allo stesso modo anche la gamba interna alla curva e la spalla devono sporgere verso l'interno della curva cercando di portare il peso del corpo in avanti, spostandosi verso il serbatoio. Oltre alla gestione del peso, è importante utilizzare bene le gambe e spingere molto sulla pedana interna alla curva: questo determinerà un irrigidimento della porzione di telaio posta all'interno della curva e agevolerà la stabilità della moto.

Continua la lettura
45

Come utilizzare il resto del corpo in piega

È fondamentale non mantenere il corpo rigido durante la guida: sia perché rimanendo rigidi si consuma molta energia e ci si stanca molto prima sia perché è necessario, durante la guida, assecondare il più possibile i movimenti dati dalla guida della moto e dalle asperità del terreno. È necessario essere armoniosi e cercare di formare un unico corpo con la propria moto, solo in questo modo si riusciranno ad eseguire pieghe armoniose e proficue, a guidare in sicurezza e con il tempo sarà possibile anche toccare col ginocchio l'asfalto. Generalmente la testa deve mantenere una posizione in asse con il motoveicolo, anche se questa non è una regola fissa in quanto vi sono molteplici possibilità, ma quella suggerita vi permetterà di osservare l'uscita della curva ma anche di lanciare un'occhiata allo specchietto retrovisore (se vi fosse la necessità di farlo). A molti piloti esperti, risulta più congeniale coordinare la testa con il busto e quindi traslarla verso la sezione centrale della curva, ma questa è una metodica che si apprenderà col tempo e con la pratica (possibilmente in pista).Per quanto riguarda le braccia, spalle ed i gomiti: le braccia devono essere leggermente piegate e quando possibile non troppo rigide, sia per non affaticarle, sia per assecondare i movimenti della motocicletta; i gomiti e le spalle devono seguire l'andamento del bacino ed aiutare il baricentro del pilota ad avvicinarsi al centro della curva per indirizzare correttamente la moto verso la piega. Per quanto riguarda l'uso delle braccia è importante sottolineare come durante la piega si utilizzi, anche se in maniera limitata il manubrio: a causa della somma tra le l'effetto giroscopico delle ruote e le altre forze che agiscono sulla moto, il manubrio dovrà essere leggermente tirato verso la direzione opposta rispetto a quella della curva.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' necessario utilizzare la massima prudenza durante la guida in moto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moto

Come trasportare un bambino in moto

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come trasportare nel migliore dei modi un bambino in moto. Senza ombra di dubbio, portare un bambino in moto può essere molto comodo, in particolar modo se si vive in città, visto...
Moto

Come montare una radio su una moto

Può sembrare strano ma sempre più persone installano impianti stereo sulle proprie moto. Se si utilizza la moto come mezzo principale potrebbe non essere una scelta totalmente fuori luogo. Spesso per montare l'impianto sulla moto ci si affida a un meccanico...
Moto

Come scegliere la moto giusta

In genere, quando arriva la bella stagione, anche la voglia di libertà si risveglia in modo alquanto prepotente. Ed è proprio in questo periodo che in alcuni di noi spunta la voglia di possedere una moto. Quando, però, ci si reca da un concessionario...
Moto

10 consigli per calcolare il prezzo di una moto usata

Acquistare una moto usata può essere un vantaggio poiché si risparmiano molti soldi, ma allo stesso tempo uno svantaggio perché potrebbe essere un qualcosa di non funzionante. Per calcolare il prezzo di una moto, oltre le ricerche di mercato, è necessario...
Moto

Come scegliere le moto per neopatentati

Quella per le moto è una forte passione che coinvolge molti di noi, soprattutto gli uomini. Per i più giovani la noto è l'oggetto del desiderio, uno status symbol che incarna la libertà e la spericolatezza. Guidare un veicolo a due ruote così potente...
Moto

Quad-bike: tecniche di guida

Il Quad-bike, o più comunemente detto quad, è un mezzo derivato dalla motocicletta ma provvisto di quattro ruote e caratteristiche di guida simili sia a quelle di un'automobile che a quelle di una moto. Viene impiegato in particolare in percorsi sterrati...
Moto

Come verniciare la moto

La guida che andremo a sviluppare ora, si occuperà di moto. Cercheremo una via fai da te per risolvere una problematica di estetica, e quindi di bellezza e cura della moto. Infatti, vi daremo qualche informazione utile su Come verniciare la moto.La verniciatura...
Moto

Come sostituire l'olio alla forcella della moto

Molti di noi amano alla follia le moto e ne hanno avuta almeno una nella vita. Questo mezzo di trasporto a due ruote ci regala esperienze su strada davvero indimenticabili. Una componente vitale della moto è la forcella, le cui caratteristiche sono in...